Chievo v Lazio – La rete gialloblù (MC 05)

Un occhio al campo e uno alla rete. E se per “campo” intendiamo sempre quello da gioco, per “rete”  stavolta ci riferiamo ad internet. In un mondo in cui sia la comunicazione che i rapporti interpersonali viaggiano anche a banda larga, sul Web non mancano naturalmente spazi riservati al Chievo. Ad iniziare da www.chievoverona.it, sito ufficiale della società. Aggiornato in tempo reale dall’ufficio stampa gialloblù, registra migliaia di accessi giornalieri da parte di utenti a caccia di notizie, interviste, dati e statistiche su squadre e campionati fino alle giovanili, informazioni utili, nonché della modulistica scaricabile per l’ingresso al Bentegodi dei bambini under-14, degli striscioni e del cambio di utilizzatore. Inoltre, mentre i supporters di lingua inglese sparsi per il mondo vengono aggiornati grazie ad un’apposita “english version”, il sito prevede anche una versione “accessibile” in conformità alle disposizioni della “Legge Stanca”, approvata specificatamente per favorire ai disabili l’utilizzo degli strumenti informatici.

Se tra i calciatori spicca il website personale di capitan Pellissier, un lavoro soprattutto d’amore ha visto il fiorire di una serie di siti realizzati dalla tifoseria. A partire da quello degli “Amici del Chievo”, da otto anni curato quotidianamente da Matteo Dosso. Oltre a dedicare spazio ai commenti alle gare del team di Iachini, www.amicichievo.it in particolare aggiorna su tutte le attività conviviali della tifoseria, gli appuntamenti, l’organizzazione delle trasferte e le modalità d’acquisto dei biglietti. Tra i siti costantemente aggiornati sono certamente da ricordare anche quello del “North Side ‘94”, dedicato alle attività del gruppo della curva gialloblù, che presenta anche un forum e un’area interattiva, e i più goliardici “Fans Club Chievo” – dove le opinioni sono espresse rigorosamente in dialetto – e “Mussi Volanti”, condito dai racconti in chiave epica delle vicende della nave “Clivus” tra i mari della Serie A. Senza contare le comunità virtuali nate recentemente su Facebook, nuova frontiera del “social network”.

di Paolo Sacchi (Mondo Chievo

@

Pubblicato da Paolo Sacchi

Nato a Genova, ha scoperto quasi subito che le Scienze Politiche non facevano per lui. Viaggiatore e calciofilo, già ufficio stampa, come giornalista collabora con diverse testate cartacee, web e radiofoniche e da anni racconta dal vivo in diretta alla radio le partite del ChievoVerona. Esperto di turismo e di sport britannici, è felice di dover rifare spesso il suo bagaglio a mano.